Versione italiana English

Assegno di divorzio: non si tiene conto di tutti gli incrementi economici del coniuge

Nella determinazione dell’assegno divorzile occorre tenere conto degli eventuali miglioramenti della situazione economica del coniuge nei cui confronti si chieda l’assegno qualora costituiscano sviluppi naturali e prevedibili dell’attività svolta durante il matrimonio, mentre non possono essere valutate le migliorie che scaturiscano da eventi autonomi, non collegati alla situazione di fatto ed alle aspettative maturate nel corso del rapporto ed aventi carattere di eccezionalità, in quanto connessi a circostanze ed eventi del tutto occasionali ed imprevedibili.

Cassazione civile, Sez. I, 07/10/2014, n. 21112

Powered by sitiegrafica.com